Morandi Tappeti
Chiudi il menu
6
codice: 2679
tipologia: altri tappeti
collezione: altri tappeti antichi
provenienza: cina
dimensioni: 148 x 270 cm
caratteristiche: disegno modulare infinito decorativo

€6.500 iva inclusa

Il tappeto si trova nel punto vendita di Castelvetro
Antico tappeto annodato alla fine dell' Ottocento nell'area di Samarkanda, La denominazione corretta di questo pezzo, Khotan appunto, serve anche a chiarirne l'epoca e distinguerlo dai Samarkanda suoi prestigiosissimi predecessori annodati ottant'anni prima. Struttura, nodo, lane, colori e soprattutto i be...leggi tuttollissimi arcaici motivi geometrici sono gli stessi.
Approfondimenti »
categoria: altri tappeti
Pregiate manifatture di tappeti orientali quali i tappeti anatolici antichi provenienti dalla Turchia, i tappeti turcomanni antichi delle popolazioni Beshir, Tekke Yomut, Ersari e Salor; i tappeti cinesi antichi Pechino e Ninxia e altri tappeti antichi quali Khotan e Agra. Infine anche altri tappeti veramente interessanti di diverse provenienze: Ghazni, Beluci, Pashtu, Srinagar; quindi i tappeti turcomanni vecchi e nuovi ed i tappeti turchi vecchi e nuovi.

collezione: altri tappeti antichi
Prestigiose manifatture del passato XIX secolo. Indo-lillian, Indo-saruk, Agra, Bukhara.

COMMENTI al tappeto KHOTAN

Scrivi il tuo commento »
Sottoscrivo al 100 quanto scritto dal Sig. Alessandro in data 4 novembre 2011.
alessandro - 19-04-2016 | 18:45:37
Premetto che non sono un perito ma un semplice collezionista; volevo esprimere la mia perplessità su tutti i commenti, se pur circostanziati, espressi senza toccare con mano i tappeti. Non riesco a capire come si possa da una foto, scattata probabilmente con uso di flash, valutare una colorazione vegetale. Inerentemente ai tali considerazioni voglio far presente che esistono Ustad capaci di rea...leggi tuttolizzare perfette riproduzioni di tappeti d'epoca (nodi, iconografie etc.). Tappeti nuovi realizzati con lane vecchie recuperate oppure originali nella struttura intima ma completamente rimessi in vello. Ho visto con i miei occhi stupefacenti copie "invecchiate"di tappeti mamelucchi fatte 10 anni fa... La serietà del rivenditore e la documentazione rimangono l'unica vera garanzia per noi collezionisti. Faccio notare che anche nell'antichità venivano fatte copie degli "originali" e paradossalmente, in certi casi, meglio degli stessi come ad esempio i teke persiani più fini e morbidi dei turcomanni.
Alessandro - 04-04-2011 | 23:35:04
Il tappeto sembra più di area Kirghiza, per la bordura, mentre il campo è decisamente a grata e ricorda i tappeti di Ningxia e Khotan, per una maggior analisi, bisognerebbe vedere il rovescio, i colori mi sembrano ancora buoni (dalla foto) come epoca io lo collocherei già su un primo novecento, che non cambia niente rispetto alla fine dell'800. Comunque resta il fatto che è un bel esemplare. ...leggi tuttoSaluti.
Alex - 20-10-2009 | 17:58:47
Confermo e garantisco sia l'epoca che i colori vegetali e minerali di questo bel pezzo
Fabio Morandi - 01-07-2009 | 09:26:19
Rispondo a Roberto ringraziandolo per il prezioso commento. Le Sue informazioni sono giuste; infatti non sostengo che il tappeto sia stato annodato a Samarkand ma che con il nome Samarkanda è corretto chiamare gli esemplari più antichi. Per quanto riguarda la natura dei colori io sono sempre molto cauto a dare pareri in base ad una fotografia. La invito a gustarsi la bellezza di questo tappeto...leggi tutto soprattutto nel motivo modulare infinito del campo che le garantisco non essere per niente rigido.
Fabio Morandi - 01-07-2009 | 09:22:13
A quanto mi consta a Samerkanda non sono mai stati annodati tappeti, era solo un centro di scambi commerciali lungo la via della seta, i tappeti venivano annodati nelle tre oasi di Khotan, Yarkand e Kashgar. Ciò posto mi pare che il tappeto illustrato sia un pò più tardo di quanto indicato sia per la rigidità del motrivo a griglia sia per l'uso di colori colori non vegetali.
Roberto - 30-06-2009 | 16:30:51