X

Kilim Afgani o Anatolici? Differenze e Consigli di Arredamento

7153-Kilim Afgan extra
AUTORE:
DATA: 26 settembre, 2017
COMMENTI: 3

 

 

I Kilim afgani e anatolici sono tessuti abbastanza economici se comparati ai classici tappeti antichi e moderni di alta qualità, ma questi manufatti stanno diventando sempre più apprezzati e ricercati dai collezionisti alla ricerca di esemplari di qualità e di grande valore. I Kilim sono diversi dai tappeti e possono avere funzione prevalentemente decorativa anche se possono essere utilizzati come tappeti da preghiera e sono sempre più comuni sui pavimenti delle case occidentali.

Mi vedo costretto a correggere alcuni errori grossolani di mancanza di cultura da parte di chi ha steso l’articolo:

  1. il fatto che i Kilim afgani nuovi costino poco non giustifica la frase :” sono economici”. con riferimento ai kilim in generale. Alcuni pezzi antichi e rari hanno quotazioni da capogiro.
  2. L’utilizzo di un manufatto ( nel caso citato: per pregare) non va confuso con l’essenza artistica di cui  la funzione decorativa ne è un aspetto.

Fabio Morandi

Che cosa sono esattamente i Kilim?

Troppo spesso quelli che chiamiamo Kilim vengono erroneamente definiti tappeti. I Kilim non sono tappeti, bensì tessuti piatti o stuoie. Si tratta infatti di tessuti intrecciati a mano, non annodati. Questi esemplari non hanno il vello e sono tessuti in lana secondo diverse tecniche di intreccio: una delle più conosciute è la tecnica a stacchi (usata prevalentemente nelle manifatture anatoliche).

Il fatto che si tratti di tessuti piatti e non di tappeti, significa che i Kilim non hanno la trama, ma soltanto fili di ordito. I Kilim si può dire che appartengono alla stessa categoria degli arazzi, dei Cicim tessuti e cuciti dei Sumak.

Tutto sbagliato!

Si ! Sono tessuti piatti in cui manca il vello e la trama è costituita dai fili che formano il decoro. Appartengono alla categoria dei Cicim, degli arazzi e dei Sumak solo in quanto tessuti piatti cioè senza vello.

Gli arazzi sono arazzi ed hanno una loro specialissima tecnica, I Sumak pure inoltre sono dotati di trama e questo li pone tra i tappeti veri e propri. I Cicim o meglio i tessuti nei quali è stata adottata tecnica cicim sono cuciti ad ago, spesso questa tecnica è usata in aggiunta su kilim Sumak o tessuti Sileh.

 

 

Spesso nei tappeti si può trovare il Kilim di testata: la testata del tappeto cioè è in parte realizzata come un Kilim per proteggere il tappeto (espediente motivo pratico, che lo rende più resistente). La testata è infatti il punto del tappeto che si rovina facilmente e più velocemente, ma è anche la parte più facile da restaurare e recuperare.

Il termine stesso Kilim infine, è un termine turco. Come sappiamo tappeti e tessuti simili possono essere realizzati in regioni o villaggi diversi e prendere però i nome del luogo di provenienza. In Iran per esempio i Kilim sono conosciuti con il nome Gelim (in persiano گلیم).

I Kilim inoltre vengono tessuti dai paesi balcanici fino all’estremo oriente e per la struttura stessa del disegno sono generalmente coloratissimi e geometrici.

 

Kilim Anatolici e Caucasici

I Kilim anatolici e caucasici sono forse i più famosi. In generale la produzione di Kilim in queste regioni è molto fiorente e ogni villaggio da il suo nome al tessuto realizzato. I più belli sono i Kilim di Obruk, Balikesir e Malatya per la regione anatolica, mentre per la regione caucasica i Kilim più apprezzati sono i tessuti di Kuba.

Su Morandi Tappeti troverete in vendita solo pezzi antichi, come quegli esemplari che presentano più tipi di finiture (per esempio Cicim e ulteriori ricami sopra il Kilim stesso).

adana kilim antico

tappeto malatya kilim

tappeto denzili kilim

tappeto sharkoi kilim

Kilim Afgani

La produzione di Kilim in Afghanistan è molto intensa: i tessuti sono davvero belli e sono venduti a prezzi interessanti. A differenza dei Kilim anatolici o caucasici, gli esemplari afgani sono più sostenuti e sono più fruibili dal punto di vista pratico (aderiscono bene al pavimento). I Kilim afgani piacciono perché presentano nuove combinazioni cromatiche e durante la loro realizzazione viene aggiunto un filo sottile che li rende ancora più robusti e compatti: gli stacchi sono meno evidenti cosi. I Kilim afgani sono facilmente reperibili in tutte le misure possibili, ma nello store di Morandi Tappeti troverete esemplari nuovi e produzioni moderne, dai colori adatti agli ambienti contemporanei.

Commento di Fabio Morandi:

Intensa? diciamo che oggi è particolarmente copiosa, numericamente importante.

tappeto kilim afgan kilim afgan extra

CONDIVIDI
3 Commenti
  • Giuliano Benanti ha detto:

    Buongiorno, apprezzo molto lo stile e i disegni di questo tappeto, ma dalla descrizione parla di tessuti intrecciati a mano che sembrano essere molto fini, forse più adatti per essere utilizzati come arazzi. Secondo lei possono essere adatti anche al pavimento? Pensavo di metterli in camera da letto dove di solito io e mia moglie camminiamo in ciabatte, pensa si possano rovinare?

  • Erik ha detto:

    Interessante! Ho sempre pensato che i Kilim fossero dei tappeti ma ora ho capito la differenza.

    • admin ha detto:

      Kilim è la parola turca, tradotta in italiano è stuoia; però mentre noi intendiamo qualsiasi intreccio di materiale sia meccanico che manuale, con Kilim si intende il manufatto colorato e disegnato intrecciato con tecnica a stacchi.
      Kilim Konia antico

Lascia un commento