X

Fabio Morandi

Morandi tappeti

Io

Anni 55, commerciante di tappeti, figlio d’arte, raccoglitore e importatore. Due punti vendita un sito web http://moranditappeti.it. Italiano, diretto, sincero, semplice sobrio e dal gusto raffinato.

Grazie alla determinazione ed al gusto estetico di mia madre, uniti all’estro creativo ed alla curiosità intellettuale di mio padre, sul finire degli anni Cinquanta nasce l’azienda Morandi. Dapprima a Castelvetro piacentino ed a Cattolica in estate, poi a Crema con l’ immediato successo legato alla qualità ed alla forza espressiva dei pezzi proposti, tappeti sia di antica che di vecchia e recente manifattura.
Parlare di se è sempre difficile, si rischia di essere spocchiosi autoreferenziali o timidi insicuri, impacciati.
Descrivo quindi Il mio lavoro:

Come importatore seguo il percorso dei tappeti nuovi sin dai paesi d’origine
raccolgo tappeti antichi sia negli Stati Uniti sia seguendo le aste internazionali ed altri canali.
Seguo la vendita nei negozi e mi piace posizionare i tappeti nelle case tenendo conto degli spazi, del gusto del cliente, della continuità culturale rispetto all’ambiente ed all’arredo e, dove richiesto, delle linee guida dei più affermati arredatori d’interni.
Decido i vari tipi di intervento che vengono eseguiti nel mio laboratorio di restauro
Commento i tappeti pubblicati sul sito e nei blog con spirito libero: oltre a descriverli tecnicamente ne sviscero l’essenza e, pur rimanendo pragmatico e disincantato rivelo la passione per i tappeti che brucia in me.
Sfrutto le sinergie che il tappeto mi offre con altre sfere della cultura e dell’arte creando eventi o momenti d’incontro che possano coinvolgere piacevolmente i miei clienti.

Fabio Morandi sul web

tecnorati 2C8A37A7BUBH

Mostre a tema organizzate:

Venezia e Kirman
Vecchia Turchia
I tappeti del Mahallat
Da Sarouk ad Arak
L’informale di Daniela Marchetti
Dal moderno al contemporaneo
Collezione Tibet

Mostre di antiquariato alle quali ho partecipato:

Cremonantiquaria dal 2000 al 2010

Bergamoantiquaria Textile Art Show 1à e 2à edizione del 2007 e 2008

Mercantein fiera  Parma dal 1990 al 2000,

Mostra internazionale di antiquariato Castello di belgioioso  edizioni del 1995 e 1996

Antiquariato Castello di Sartirana edizione del 1995

Antiquari in Villa Vaprio d’Adda Villa castelbarco edizione del 1996

Programma di lavoro:

Nei prossimi post

dividerò gli articoli  in tre grandi gruppi:

A) I tappeti nell’arredamento
B) Informazioni ed utilità
C) Classificazione dei tappeti

A) I tappeti nell’arredamento

a) Come posizionare i tappeti, Le misure adeguate, i colori
b) Il tappeto nell’arredamento moderno
c)Il tappeto nell’arredamento antico ‘400/’500/’600 e ‘700/’800/
d)Il tappeto nell’arredamento etnico
e) Il tappeto nell’arredamento rustico di campagna e di montagna
f) Il tappeto con i mobili di modernariato.

B) Informazioni di utilità

a)Il lavaggio dei tappeti
b)La pulizia ( cosa fare cosa non fare)
c)Il restauro
d)I colori ed i materiali
e)Come riporre i tappeti
f)I musei le istituzioni
g)Miti da sfatare

C) Provenienza e caratteristiche dei tappeti nelle varie epoche

a) tappeti persiani (nuovi vecchi antichi)
b) tappeti turchi anatolici (nuovi vecchi antichi)
c) tappeti caucasici (nuovi vecchi antichi)
d) tappeti turcomanni (nuovi vecchi antichi)
e) tappeti afgani e pachistani (nuovi vecchi antichi)
f) tappeti nepalesi e tibetani (nuovi vecchi antichi)
g) tappeti indiani e cinesi (nuovi vecchi antichi)
h) tappeti occidentali (nuovi vecchi antichi)

Ogni articolo potrà essere commentato, anzi chiedo la collaborazione di tutti per ampliare e approfondire ogni argomento inerente i tappeti. Esorto non solo agli appassionati collezionisti che già commentano le schede tappeto del sito, ma anche e soprattutto chi ha dubbi, domande, incertezze o perplessità su questo complesso mondo ad apportare la propria esperienza, a proporre temi e fare domande. La curiosità, il voler sapere, che scaturisce anche da questioni all’apparenza solo semplici o banali stimola la mia ricerca, fare lo sforzo di comunicare, ascoltare le richieste, interagire, offre spunti di riflessione a me e a tutti gli appassionati.

Fabio Morandi