X

Tappeti Per Passione

tappeto caucasico shirvan
AUTORE:
DATA: 23 febbraio, 2015
COMMENTI: 0

 Da un articolo di Mario Gerosa

Tratto da  AD Today.

Quali sono i criteri per scegliere un tappeto? I consigli di Fabio Morandi.

Scegliere un tappeto non è semplice. Sono molte le tipologie, gli stili e le tecniche, e se non si è esperti, è difficile orientarsi in un’offerta vasta e diversificata. Abbiamo sentito il parere autorevole di Fabio Morandi, commerciante di tappeti e importatore, titolare di tre gallerie, a Crema, Castelvetro piacentino e Parma.

Tappeto Bhadohi da Moranditappeti:

tappeto bhadohi moderno

Chi compra un tappeto, lo usa esclusivamente per arredare o anche per iniziare una collezione?
Spesso si compra il tappeto perché si vuole arricchire un certo ambiente, poi spesso subentra la passione e si inizia una collezione. In tal modo c’è una vera e propria evoluzione e non di rado si passa da tappeti più semplici ai più complessi, fino ad arrivare ai tappeti d’arte.

Tappeto New Bidjar di Jan Kath:

tappeto New Bidjar di Jan Kath

Quali tappeti sceglie chi inizia ad appassionarsi a questi manufatti?
In genere si comincia con i tappeti antichi caucasici, che possono essere dei primi del ’900 se non dell’800. Poi si diventa sempre più esigenti e si cercano pezzi ancora più rari.

Tappeto Caucasico Shirvan:

tappeto caucasico shirvan

Il collezionista di tappeti è molto esigente anche sul versante della conservazione?
Assolutamente. Ci sono collezionisti che vorrebbero avere tappeti di 150 anni fa perfettamente conservati, e obiettivamente è difficile accontentarli. Anche perché spesso un tappeto perfetto è un tappeto che ha subito molti restauri.

Tappeto Kazak:

Kazak

Quanto bisogna spendere per cominciare una collezione di tappeti?
Si può iniziare anche senza investire un capitale. Un tappeto antico non perfetto può costare dai 1000 ai 2000 euro. Naturalmente, poi si sale: i tappeti più rigorosi, iconograficamente puri, costano molto di più.

Tappeto Kazak Karaciof:

Kazak Karaciof

Kazak Karaciof

Quale tipologia consiglia per iniziare?
I piccoli tappeti caucasici, che trovano facilmente collocazione in tutti gli ambienti della casa.

E se ci si stanca di un certo tappeto oppure lo si vuole vendere per comprarne uno più importante?
Non è un problema: un buon tappeto è un investimento e i miei clienti non di rado, dopo un po’, cambiano i loro tappeti con altri più belli e più cari.

Damask By Bhadohi collection:

Damask By Bhadohi collection

Ci sono tappeti che si sposano meglio alle case classiche e altri alle case più moderne?
Tappeti come il caucasico e l’anatolico antico si adattano sia alle case classiche che a quelle di design, perché sono geometrici e stilizzati. Ma si può anche giocare sul contrasto, per esempio scegliendo un tappeto antico per una casa moderna.

Damask By Bhadohi collection:

Damask By Bhadohi collection

Quali sono i tappeti che vanno per la maggiore?
Ultimamente sono molto richiesti i tappeti contemporanei dal design informale. Abbiamo una nostra produzione di tappeti Bhadohi che sta ricuotendo un buon successo. E’ una collezione dai colori morbidi, i cui ramages riprendono i disegni dei broccati di Damasco. Questi tappeti hanno un’anima complessa e una spiccata personalità, e riescono a coniugare bellezza e prezzo. Mi piace definirli cromatismi di un tempo per giovani ambienti.

Damask By Bhadohi collection:

Damask By Bhadohi collection

Damask By Bhadohi collection

https://www.moranditappeti.it/blog/fabiomorandi/

Autore: Mario Gerosa

CONDIVIDI

Lascia un commento