1
codice: 7546
tipologia: tappeti caucasici
collezione: Tappeti caucasici antichi: Kazak
provenienza: caucaso
dimensioni: 121 x 200 cm
caratteristiche: geometrico

€4.950 iva inclusa

Ogni tappeto del nostro sito è un pezzo unico.
Il tappeto si trova nel punto vendita di Castelvetro
Questo elegante tappeto caucasico antico, ci propone un gul che ricorda il motivo centrale di alcuni Tekke turcomanni. Questi sono racchiusi in tre grandi ottagoni completi disposti a colonna più un quarto realizzato solamente a metà. Solo due losanghe uncinate affiancano la colonna di gul nella parte alta, mentre negli altri spazi laterali, alcune stelle richiamano il disegno della bella bordura principale.
Approfondimenti »
categoria: tappeti caucasici
I tappeti caucasici sono annodati nella regione omonima che si trova tra il Mar Nero ed il Mar Caspio; attualmente comprende l'Azerbaidjan, la Georgia, l'Armenia, il Nagorno Karabagh, la Abcazia, l'Ossezia del sud, la Cecenia e l'Ingusezia. I tappeti caucasici annodati in quest'area sono generalmente geometrici ed hanno il nodo Ghiordes detto nodo simmetrico. I più apprezzati dai collezionisti sono i tappeti antichi per la grande forza espressiva del disegno geometrico. Annodati su telaio orizzontale da popolazioni nomadi, quasi sempre hanno la trama e l'ordito in lana. I tappeti caucasici sono tra i più ricercati dai collezionisti affascinati dai disegni geometrici stilizzazioni di motivi zoomorfi e dai simboli totemici, mistici. Motivi ad aquile, uccelli mitici, pavoni, ornamenti ad esse o enigmatici Boteh, sono oggetto di studio e fonte di sempre nuove ed affascinanti scoperte.

collezione: Tappeti caucasici antichi: Kazak
Caucaso occidentaleI tappeti caucasici antichi hanno generalmente il vello alto e luminoso ed il disegno geometrico grande essenziale e rigoroso. In Caucaso occidentale i Kazak: Lori-Pampak, Sewan, Fachralo, Karaciof, Bordjalou, Shulaver, Lambalo, Shikli. Inoltre, vi sono Kazak noti per il particolare disegno: Kazak a Stelle, Kazak a svastiche, Kazak a preghiera, Kazak a poligoni, Kazak a poligoni uncinati, Kazak ad alberi, Kazak a riquadri. I tappeti caucasici antichi dell'area più occidentale del Caucaso che prendono i nomi sopracitati, vengono chiamati Kazak (dalla omonima cittadina di Kazakh) anche se annodati nei villaggi; quindi, per completezza Kazak Fachralo, Kazak Karaciof, Kazak Bordjalo ecc ecc. Hanno disegno geometrico grande, grandi medaglioni con motivi ad aquile o cruciformi, il vello è generalmente alto e le lane seriche e luminose. L'annodatura, rigorosamente simmetrica e non sempre finissima, è su trama ed ordito in lana. Le cornici dei tappeti caucasici antichi Kazak sono generalmente molto larghe, solitamente in numero di tre ma possono essere anche solamente una o due. Apprezzatissimi dai collezionisti specialmente quando si trovano in perfetto stato di conservazione, sono spesso molto restaurati o addirittura riannodati quasi totalmente con lane d'epoca. La ragione del profondo amore che gli appassionati di tappeti caucasici antichi Kazak nutrono, risiede nell'autenticità e nella spontaneità dei disegni, semplici ma elegantissimi, annodati secondo tradizione da queste popolazioni seminomadi con telaio orizzontale. Sono antichi i tappeti caucasici annodati tra la fine del XIX secolo ed il 1920, le lane, filate a mano, sono colorate con sostanze vegetali.

Esempio di ambientazione

tappeti caucasici ambientati

Gallery

fotogallery KAZAK GHENDJE
fotogallery KAZAK GHENDJE
fotogallery KAZAK GHENDJE
fotogallery KAZAK GHENDJE
fotogallery KAZAK GHENDJE

COMMENTI al tappeto KAZAK GHENDJE

Scrivi il tuo commento »
Esemplare classico dell adiacente regione ad ovest del territorio dei Kazak nel centro del Caucaso. Qui troviamo la classica iconografia a ottagoni. Lane ancora brillanti dopo oltre un secolo: ora le lane di tutto l Azerbaijan risentono di limitate aree di pascolo e sono inquinate dai pozzi di estrazione del petrolio: ormai sono opache come quelle di ovini tosati morti. Rarissime le fanciulle che ancora annodano: preferiscono lavorare con il petrolio (poca fatica e paghe più alte).
Pierluigi - 04-01-2020 | 07:59:02