Morandi Tappeti
Chiudi il menu
5
codice: 6408
tipologia: tappeti caucasici
collezione: Tappeti caucasici antichi : Shirvan
provenienza: caucaso
dimensioni: 137 x 175 cm

€18.700 iva inclusa

Il tappeto si trova nel punto vendita di Castelvetro
Lo pubblico così senza commento! preciso solo che l'epoca è fine XIX secolo e che lo stato di conservazione è perfetto. Queste due caratteristiche difficilmente coincidono nello stesso tappeto, solitamente abbiamo l'una o l'altra. In questo caso particolarissimo il tappeto è stato appeso in una casa dove molto probabilmente non ha mai preso la luce diretta d...leggi tuttoel sole. i colori, ovviamente tutti di origine vegetale, sono rimasti intensi e vivissimi. A voi i commenti.
Il tappeto non è disponibile per l'acquisto o la prova.

Guarda altri tappeti dello stesso tipo
Approfondimenti »
categoria: tappeti caucasici
I tappeti caucasici sono annodati nella regione omonima che si trova tra il Mar Nero ed il Mar Caspio; attualmente comprende l'Azerbaidjan, la Georgia, l'Armenia, il Nagorno Karabagh, la Abcazia, l'Ossezia del sud, la Cecenia e l'Ingusezia. I tappeti annodati in quest'area sono generalmente geometrici ed hanno il nodo Ghiordes detto nodo simmetrico. I più apprezzati dai collezionisti sono i tappeti antichi per la grande forza espressiva del disegno geometrico. Annodati su telaio orizzontale da popolazioni nomadi, quasi sempre hanno la trama e l'ordito in lana.

collezione: Tappeti caucasici antichi : Shirvan
Caucaso centro orientale I tappeti di quest’area vengono spesso riuniti sotto il nome di Shirvan, famosi per la finezza dell’annodatura Ghiordes e per il vello rasato a pochi millimetri dal nodo, hanno iconografie strettamente legate al villaggio o città di annodatura. Tappeti Ghendjeh, Talish, Lenkoran, Mogan, Ciajli, Akstafa, Shirwan, Marasali, Bidjof, Surahani, Tachte, Kila, Baku, Kuba, Karagashli, Konakhend, Ci Ci , Prepedil, Seikhur, Zejwa, Daghestan, Derbend, Lesghi.

COMMENTI al tappeto CI CI

Scrivi il tuo commento »
Sembra proprio un esemplare di Kurdangulchichi, fra i più rari. Mi recherò presto a visitare la galleria per poterlo ammirare dal vivo ed esaminarne l annodatura, emozionante, complimenti!
Giulia Sofia - 05-04-2016 | 22:21:05
Veramente molto bello. Il campo vero e proprio è ridotto a beneficio due (non una) bordure.
Alessandro R. - 10-11-2015 | 11:08:39
Eccellente veramente per un XIX secolo... Sospeso nel tempo.
Giovanni. - 22-06-2015 | 23:09:17
Difficile trovarne di più belli
andrea - 16-04-2015 | 23:46:03
Poesia allo stato puro!
Saverio C. - 07-01-2015 | 12:49:26