X

I Tappeti Classici Preferiti dagli Amanti dello Stile Tradizionale

Kashan Manchester
AUTORE:
DATA: 29 novembre, 2016
COMMENTI: 2

L’arredamento in stile classico vanta tappeti, mobili e decori importanti che richiamano tradizione e fascino.

Riuscire a sorprendere ospiti e amici con una bella dimora tradizionale, ospitale e calda è semplice: basta seguire pochi semplici consigli per realizzare uno stile ricercato e ricco senza sbagliare.

Un tappeto prezioso saprà completare l’arredamento degli ambienti in modo unico e raffinato. Ricordiamo che un tappeto,  di qualità, non è un semplice elemento di arredamento ma rappresenta l’arredamento stesso, uno spazio importante dove sentirsi protetti e ispirati. Alcun ipezzi, vista la maestria di chi li ha realizzati, son vere e proprie opere d’arte.

Alla definizione tappeto classico si presta una grande varietà di manifatture: tra queste rientrano i tappeti persiani, così come i tappeti orientali, esemplari bordati o monocolore, in grado di conferire all’ambiente raffinatezza ed eleganza. I tappeti possono essere di diversi materiali: lana, seta, cotone, canapa. Il tipo di materiale utilizzato, e la tecnica di annodatura, sono dei chiari indicatori della qualità del tappeto e ne influenzano anche il design.

 

Tappeti Persiani Floreali

Tappeto Persiano Floreale

kashan antico Lane Manchester

Questo tappeto, pur essendo classico e floreale, non può essere messo a rappresentare i tappeti floreali in genere. 

E’ un tappeto antico 1880/1890 annodato a Kashan Iran con lane australiane acquistate dagli inglesi di Manchester.

I tappeti floreali persiani annodati tra la prima guerra mondiale e il 1978 (anno della rivoluzione in Iran) sono i tappeti ideali per chi ama lo stile tradizionale ed è alla ricerca di soluzioni di pregio per valorizzare particolari ambienti di casa.

Questa distinzione è troppo generica, merita un approfondimento per quanto concerne i tappeti vecchi (dal 1920 al 1945) ed i tappeti nuovi annodati dal 1945 al 1978. Inoltre sarebbe molto utile distinguere i floreali annodati in città e quelli più rustici dei villaggi o annodati da popolazioni omadi.

La fama del tappeto persiano è internazionale, la grande varietà di disegni e immagini  è unica al mondo.  Se da una parte sono manufatti preziosi con cui arredare gli ambienti di casa, daltro canto i tappeti persiani sono veicolo delle idee e delle culture millenarie dei popoli che li hanno creati.

I tappeti annodati dopo l’anno 1978 sono invece di qualità inferiore.

Tappeti Classici Contemporanei

Perfetti per rendere l’arredamento classico completo sono i tappeti con disegni classici ma sviluppati in modo contemporaneo (che riprendono cioè temi classici). Questi tappeti si riconoscono perché abbinano tono su tono, presentano più campo aperto e i motivi classici sono stati rivisitati. Queste manifatture sono di grande impatto visivo: di fronte avrete infatti un tappeto classico, con lane filate a mano, colorato con tinte vegetali.

Tappeto Agra

I migliori sono i tappeti Agra, Hyderabad e Peshawar.

 

Un tappeto classico è ideale per delimitare zone relax nella zona giorno, realizzare pavimenti tessili secondo lo stile orientale o semplicemente per impreziosire e valorizzare l’ambiente dell’abitazione.

Alcuni esemplari sono meravigliosi proprio come un bel quadro o una scultura in un arredamento contemporaneo e moderno. Proprio perché i tappeti persiani hanno un’innata versatilità si possono ambientare tranquillamente in ogni stanza della casa, dal bagno al terrazzo, per rendere il contatto con il pavimento più piacevole e morbido.

Save

CONDIVIDI
2 Commenti
  • GiovannaR ha detto:

    Nel salone abbiamo un tavolo antico, lampadari da soffitto e divani in pelle. Io e mio marito siamo in cerca di un tappeto che si adatti a questo ambiente, nonostante siano stili diversi pensiamo che un tappeto persiano come quello mostrato in questo articolo possa fare al caso nostro.
    L’unico pensiero che abbiamo è se si adatta a una casa dove vive anche un cane di taglia grande che perde molto pelo.

    Giovanna

    • admin ha detto:

      Gentile signora Giovanna,
      Non abbia paura per i peli del cane basta un buon aspirapolvere. Il tappeto persiano del video del post è sicuramente un pezzo robustissimo adatto per essere posizionato sotto al tavolo da pranzo. Per poterla meglio consigliare avrei bisogno di sapere : il colore ed il materiale del pavimento, quante sedie ha intorno al tavolo e la dimensione della stanza, in alternativa può mandarmi le fotografie del suo ambiente e saprò essere più preciso. non è detto che per un ambiente antico si debba forzatamente scegliere un tappeto d’epoca; abbinare i colori o giocare di contrasti è sempre una scelta che va ponderata.
      cari saluti
      Fabio Morandi

Lascia un commento