X

Carattere e Personalità: i Tappeti come le Persone

Bordjalo
AUTORE:
DATA: 10 novembre, 2016
COMMENTI: 2

Tema centrale di questo articolo non sarà  il tappeto, ma cercheremo di descrivere come carattere e personalità influenzano la scelta del tappeto.

Curiosità sul Mondo della Compravendita dei Tappeti

L’intenzione è quella di fornire un’idea generale di chi compra tappeti, quali sceglie e apprezza maggiormente e, nel caso vi fosse, quale sia lo stile preferito da ogni gruppo di persone amanti della nobile e antica arte dell’annodare tappeti.

I tappeti sono tutti pezzi unici in quanto realizzati a mano.

 Sono dotati di una loro forte personalità, proprio come le persone. Il tappeto si sceglie solitamente in base alla propria sensibilità , in accordo con i gusti personali e le scelte  fatte nell’arredamento dell’ambiente in cui si inserirà il tappeto. Ci sono però delle tendenze e si è notato che persone appartenenti a gruppi simili tendono ad apprezzare maggiormente lo stesso tipo di tappeto. Per pura curiosità abbiamo voluto dividere questi gruppi in due grandi categorie: la prima in base al genere e alla conoscenza del settore, la seconda in base all’età.

 

Le Preferenze dei Collezionisti, degli Uomini e delle Donne

La prima divisione in categorie di compratori di tappeti è tra uomini, donne e collezionisti. Ovviamente questa divisione è molto generica: ogni persona avendo un carattere unico manifesterà gusti e preferenze assolutamente personali e potrebbe non ritrovarsi nelle descrizioni che seguono, che intendono essere solamente un simpatico tentativo di capire chi predilige particolari tipologie di tappeti.

In generale possiamo affermare che gli uomini preferiscono acquistare manifatture a temi geometrici, questo deriva da una naturale predisposizione ad osservare prima la grafica dell’impatto cromatico.

Shassavan Curdo Geometrico

Le donne invece prediligono tappeti a tema floreale e tra i fattori principali che motivano la scelta del tappeto vi è sicuramente il colore e lo stile dell’arredamento preferendo delegare la scelta della misura al compagno o all’arredatore.

Vi è infine una terza categoria che abbiamo voluto includere: quella del collezionista, uomo o donna, che segue invece regole differenti. Al contrario delle persone non esperte, il collezionista non prende una decisione in base al suo carattere ne in funzione dello stile dell’arredamento in cui inserirà il tappeto, ma tende a concentrarsi sui dettagli tecnici e sulla manifattura del tappeto; carattere e arredamento passano in secondo piano,valuta principalmente la provenienza, la cultura della popolazione o gruppo etnico, la rarità del disegno il pregio della lana o della seta utilizzata, il tipo di lavorazione, la maestria del tessitore, l’armonia cromatica e la complessità dei disegni realizzati.

 

Un Tappeto per Ogni Età

La seconda divisione che proponiamo presente ben 4 sottocategorie, distinte in base a diverse fasce di età. Anche in questo caso le distinzioni sono approssimative, ma offrono una diapositiva chiara sui gusti e sulle ricerche effettuate dai compratori.

In via del tutto generale e approssimativa:

  • Chi ha meno di 20 anni solitamente manifesta la propria preferenza per un tappeto in stile floreale dal disegno minuto. Spesso ricorda loro l’atmosfera  di calore ed affetto che questi ragazzi hanno vissuto nella casa dei nonni.
  • chi ha tra i 20 e i 35 anni predilige un tappeto dal carattere semplice, moderno e funzionale;

Bhadhoi Moderno

  • chi ha tra i 35 e i 60 anni ricerca un tappeto soprattutto decorativo e artistico, sia esso antico o contemporaneo, purché tenda ad essere caratterizzato da motivi essenziali e minimal;
  • infine chi ha più di 60 anni apprezza maggiormente il pezzo da collezione, il tappeto importante dal grande valore, moderno o contemporaneo comunque pregiato.
CONDIVIDI
2 Commenti
  • MarinaP ha detto:

    I colori usati nell’ultimo tappeto dell’articolo sono proprio belli! Ho letto che appartiene alla collezione Badhohi mentre quello nella prima foto alla collezione Kilim.. hanno misure differenti ma per quale stanza della casa sono più indicati? Mi chiedevo anche se ci sono tappeti anche per i corridoi

    • admin ha detto:

      Esatto! Il tappeto moderno contemporaneo appartiene alla collezione Bhadohi.
      e’ un tappeto adatto per salotto o anche sotto un tavolo da pranzo di una stanza di design o comunque per un ambiente attuale fresco moderno e di tendenza. Il Kilim è un tessuto piatto d’epoca, un pezzo da collezione che rappresenta la cultura della popolazione che lo ha annodato, lo si può anche inserire in un ambiente moderno ma deve giocare il giusto contrasto.
      è ambientabile preferibilmente con mobili antichi e di alto antiquariato, quì le tinte vegetali, i motivi arcaici troverebbero un perfetto risalto.
      Il formato kelley (lungo e stretto) lo rende particolarmente adatto per essere posizionato sotto una tavola “a frattino”.
      Per i corridoi i tappeti adatti sono le cosidette passatoie o gallerie, sul sito di moranditappeti le troviamo divise in passatoie più di tre metri di lunghezza e gallerie meno di tre metri, ci sono nuove o vecchie, antiche o passatoie design contemporaneo.

Lascia un commento