Morandi Tappeti
Chiudi il menu
1
codice: 8349
tipologia: tappeti caucasici
collezione: Tappeti caucasici antichi : Shirvan
provenienza: caucaso
dimensioni: 112 x 163 cm
colore: Acqua Marina    écru    Grigio Chiaro    Tortora    Senape    Verde Acqua    Tinte Naturali   
caratteristiche: geometrico

€5.000 iva inclusa

Il tappeto si trova nel punto vendita di Castelvetro
Antico Cici, elegante nella apparente semplicità! Nasconde una complessa ricerca stilistica che all'epoca, primo decennio del XX secolo, veniva svolta senza rendersene conto con la naturalezza di chi è cosciente della propria perizia ma vuole stupire combinando i tradizionali motivi in modo nuovo ed accattivante. Il risultato è sotto i nostri occhi. Stupefacente!
Approfondimenti »
categoria: tappeti caucasici
I tappeti caucasici sono annodati nella regione omonima che si trova tra il Mar Nero ed il Mar Caspio; attualmente comprende l'Azerbaidjan, la Georgia, l'Armenia, il Nagorno Karabagh, la Abcazia, l'Ossezia del sud, la Cecenia e l'Ingusezia. I tappeti annodati in quest'area sono generalmente geometrici ed hanno il nodo Ghiordes detto nodo simmetrico. I più apprezzati dai collezionisti sono i tappeti antichi per la grande forza espressiva del disegno geometrico. Annodati su telaio orizzontale da popolazioni nomadi, quasi sempre hanno la trama e l'ordito in lana.

collezione: Tappeti caucasici antichi : Shirvan
Caucaso centro orientale I tappeti di quest’area vengono spesso riuniti sotto il nome di Shirvan, famosi per la finezza dell’annodatura Ghiordes e per il vello rasato a pochi millimetri dal nodo, hanno iconografie strettamente legate al villaggio o città di annodatura. Tappeti Ghendjeh, Talish, Lenkoran, Mogan, Ciajli, Akstafa, Shirwan, Marasali, Bidjof, Surahani, Tachte, Kila, Baku, Kuba, Karagashli, Konakhend, Ci Ci , Prepedil, Seikhur, Zejwa, Daghestan, Derbend, Lesghi.

Gallery

fotogallery CI CI
fotogallery CI CI
fotogallery CI CI
fotogallery CI CI

COMMENTI al tappeto CI CI

Scrivi il tuo commento »
Un esemplare davvero interessante come iconografia che si discosta parecchio da tutti i suoi gemelli molto più antichi.
Pierluigi - 08-11-2020 | 16:46:49