Morandi Tappeti
Chiudi il menu
1
codice: 8184
tipologia: tappeti moderni e tappeti contemporanei
collezione: Collezione Tibet
provenienza: india
dimensioni: 177 x 245 cm
caratteristiche: A disegno moderno

€3.650 iva inclusa

Il tappeto si trova nel punto vendita di Crema
L'intenso colore arancio, forte e determinato non riesce comunque a distrarci dal fascino del disegno, insolito e misterioso che ci avvolge in una spirale di bolle oniriche.
Approfondimenti »
categoria: tappeti moderni e tappeti contemporanei
I tappeti moderni di Morandi sono tappeti attuali annodati a mano con nodo persiano, provengono dai paesi del medio e lontano oriente e sono l'evoluzione in chiave odierna dei tappeti orientali, interpretano la modernità nel rigoroso rispetto delle antiche tradizioni. Hanno una finezza di almeno 100 nodi ogni pollice quadrato. Si suddividono nelle collezioni: Himalayan, Annapurna, Samsung, River, Bhadohi, Ikat, Reloaded, Moderni. I tappeti contemporanei sono nuove creazioni che, prendendo spunto da sensibilità decorative dei nostri giorni, trasferiscono su fine annodato a mano di oltre 150 nodi persiani ogni pollice quadrato, idee creative nuove. Ottengono straordinari effetti a volte destrutturando iconografie conosciute, a volte creando simmetrie caleidoscopiche. Si avvalgono di materiali pregiati (lana degli Yak o lane koork e seta), inserendo anche canapa o cotone al solo fine di creare magie contemporanee. Il vello è rasato su diversi livelli di altezza, a formare effetti prospettici di profondità. I tappeti contemporanei sono nella collezione Tibet

collezione: Collezione Tibet
Frutto di una rigorosissima selezione dei disegni, i tappeti Tibet sono annodati con lane pregiate, seta e canapa. L'annodatura è sempre tra le più fini .Talvolta viene utilizzato il nodo tibetano di 150 nodi per inch oppure il tradizionale nodo persiano di densità non inferiore ai 3500nodi al dmq.

Gallery

fotogallery TIBET
fotogallery TIBET
fotogallery TIBET
fotogallery TIBET

COMMENTI al tappeto TIBET

Scrivi il tuo commento »
“Bolle oniriche”.........un rimando ancestrale, primordiale. L’abiogenesi
Filippo - 06-11-2019 | 09:28:19