X

Nuova importazione tappeti

sul palet
AUTORE:
DATA: 14 febbraio, 2019
COMMENTI: 16

Nuova importazione tappeti contemporanei

Quando arriva una nuova importazione non resisto alla curiosità e cerco di aprire i pallets di tappeti direttamente dal furgone.

Tappeti contemporanei grandi

Tappeti contemporanei grandi

Questi sono alcuni esempi dei nuovi arrivi, si tratta di un’importazione che aspettavo da tempo, i tappeti hanno richiesto più di sei mesi di lavorazione, sono tutti annodati a mano con lana pregiata e seta, la loro struttura, trama ed ordito, è in fine cotone ritorto.
I nodi sono di tipo persiano, battuti con il pettinino e serrati tra le trame, la densità varia da 100 a 150 nodi per ogni sq. inch. Tutti i tappeti sono stati rifiniti con un lavaggio igienizzante e rilucente e per la loro realizzazione non è stata usata manodopera minorile.

Presto li potrete vedere sul sito con tutti i particolari, le fotografie e la descrizione precisa; vi chiedo un po’ di pazienza, qui di seguito vi elenco alcune fasi del lavoro che mi accingo a fare.

 

 

si scarica

Via si scarica

 

Tibet

Tibet

 

I disegni dei tappeti provengono dal lavoro degli artisti della galleria  ARTETOTALE Moranditappeti di Pietrasanta     

Bhadohi

Bhadohi con disegni in rilievo, fondo del tappeto in seta, lana rasata a punta di forbici per dar risalto ai motivi contemporanei.

Un bel lavoro mi attende:

– si scarica

– sistemazione provvisoria dei tappeti in negozio.

Benissimo! Il telo per fare le fotografie è già pronto

I tappeti sono stati annodati in India e precisamente a Bhadohi nell’Uttar Pradesh dove possiamo trovare Ustah competenti, e abilissimi annodatori.

Distribuiamo i pesi

Questi sono ancora sul furgone,

Ora la parte meno divertente
bisogna scrollare e spazzolare i tappeti
un po’ di aspirapolvere

e tanta scopa di saggina.

 mi sono costati un bel po’ è meglio trattarli bene

 

Un bel pezzo Magma

Un bel tappeto d’artista collezione Magma

Questa è la macchina fotografica appesa al soffitto dalla quale faccio le foto

macchina-fotografica

macchina-fotografica

 

Nonostante tutte le cure del caso, alcuni tappeti anche dopo giorni, presentano il segno della piegatura.

Nessuna paura tra qualche  tempo sarà di nuovo in forma. E’ colpa mia, sono sempre impaziente!  Faccio le fotografie senza aspettare che la piegatura se ne vada.

Un rimedio infallibile per eliminare la brutta piega presa nei giorni di trasporto.

tappeti arrotolati

tappeti arrotolati

A questi pezzi particolarmente ostinati faremo la fotografia tra qualche giorno.

Questa è l’ immagine che ottengo con la macchina appesa al soffitto, scattando in un momento di pieno sole.

In seguito dovrò scontornare e salvare la fotografia nei vari formati, per poterla pubblicare sul sito.

questo il risultato

Pensate che questo descritto non è che l’ultima, infinitesima parte del lavoro che porta alla realizzazione di un tappeto.

 

 

CONDIVIDI
16 Commenti
  • Maria Perini ha detto:

    Frequento spesso il suo blog per idee e consigli, oggi avrei in particolare una domanda: per la pulizia, oltre all’aspirapolvere a bassa intensità, uso la scopa normale (con setole di plastica per intenderci) e non quella di saggina. Cambia qualcosa? Dovrei cambiare questa mia abitudine?

  • Gianni Malaspina ha detto:

    Veramente interessante la modalità escogitata per fare le fotografie ai tappeti e non a caso il suo store online presenta foto di ottima qualità! Un saluto, Gianni Malaspina

  • Giuliano Benanti ha detto:

    Sig. Morandi devo dire che prima di venire a contatto con il suo ecommerce non sapevo come trattare il mio antico tappeto persiano. Sarebbe stato un peccato rovinare un oggetto così pregiato che appartiene alla mia famiglia da ben due generazioni. Per fortuna ho letto la pagina di come pulire un tappeto e ne sono venuto a capo. Grazie !!!

  • Stefano Milici ha detto:

    Salve, sono molto interessato a tappeti di questo genere, saprebbe dirmi da dove provengono?

    • admin ha detto:

      Sig. Stefano,
      I tappeti contemporanei di Morandi sono annodati a mano a Bhadohi cittadina dell’Uttar Pradesh in India.
      sono disegnati in Italia da Artisti, designer ed architetti.
      sono in lana degli yak ed in seta.

  • Maria ha detto:

    Caspita Sig. Morandi!! Quanto lavoro, si vede proprio che ha passione per quello che fa.

  • Maria ha detto:

    è bello anche capire come opera all’interno del suo ecommerce!

    • admin ha detto:

      Si signora Maria,
      Purtroppo sono un accentratore e tutto deve passare da me! e’ un pregio o un difetto?
      Non lo so! Così è! non so fare altrimenti.
      La ringrazio di seguirmi sempre con attenzione.
      Saluti affettuosi
      Fabio Morandi

  • Gilberto A ha detto:

    Wow!! Sig.Morandi passerò al più presto in negozio per vederli di persona

    • admin ha detto:

      Sig. Gilberto,
      Buongiorno,
      Buongiorno, sempre meglio vedere i tappeti di persona! Se vuole essere sicuro di trovare me non esiti a contattarmi per fissare un appuntamento le lascio il mio cell.3356129497.
      a presto
      fabio Morandi

  • Martina r. ha detto:

    Non vedo l’ora di vedere tutte le foto della nuova importazione, sono impazientissima

  • Francesco ha detto:

    Mi ero sempre chiesto come riuscisse ad ottenere le foto dei suoi tappeti!

    • admin ha detto:

      Grazie, mi da modo di rispondere.
      Purtroppo non sono un fotografo e le fotografie non rendono giustizia fino in fondo alla bellezza dei tappeti. Però con il mio sistema risparmio moltissimo sui costi e questo va a tutto vantaggio dei clienti.
      L’aspetto in negozio
      saluti cordiali
      Fabio Morandi

Rispondi a admin Annulla risposta