X

Passatoie per Ingressi e Corridoi, tra Comfort e Protezione

passatoie malayer
AUTORE:
DATA: 17 febbraio, 2017
COMMENTI: 6

Un tappeto nel corridoio d’ingresso o nella zona notte dell’abitazione non solo porta maggiore praticità (aiuta a mantenere pulito il pavimento più a lungo), ma anche stile ed eleganza (rende l’ambiente più caldo e accogliente). Il tappeto adatto ai corridoi è detto passatoia, o galleria, ed è un tappeto che attraversa una stanza oppure un corridoio per tutta la lunghezza dell’ambiente.

 

Il Tappeto per il Corridoio d’Ingresso

Il corridoio dell’ingresso rappresenta un po’ un biglietto da visita dell’abitazione ed è la prima cosa che si vede quando si entra in casa. I tappeti più adatti e consigliabili per valorizzare il corridoio dell’ingresso sono quelli più robusti (ci si cammina spesso sopra con le scarpe e per questo motivo più sono resistenti più a lungo dureranno), dalle tonalità scure. Per questo ambiente anche un vecchio tappeto può andare bene.

Il blu scuro di questo tappeto passatoia della collezione Bhadohi e le dimensioni da galleria di 108 x 303 cm fanno di questo pezzo uno tra i più interessanti tappeti per corridoi. La decorazione a disegno moderno trasuda fantasia e accompagna con garbo l’ospite all’interno dell’abitazione, in un passaggio dai più classici ramages dorati fino all’altro estremo del tappeto dominato da un profondo blu scuro spezzato qua e là dalle linee dorate che sembrano provenire da un lento e graduale allungamento delle decorazioni all’estremità opposta. Contrariamente a quanto si pensa un tappeto passatoia come questo, se posto all’ingresso della casa, non è fatto per pulirci sopra le scarpe entrando ma per accogliere gli ospiti con calore e farli sentire subito sentire come a casa: un tappeto di alta qualità annodato a mano e tinto con colori vegetali sarebbe altrimenti sprecato.

La Passatoia per la Zona Notte

Per arredare il corridoio della zona notte invece, è consigliabile seguire regole differenti. Al contrario del corridoio d’ingresso, il corridoio della zona notte è meno soggetto ad essere calpestato con le scarpe, ma ci si cammina più delicatamente in ciabatte o a piedi nudi e quindi si rovina di meno. Per questo motivo si può optare per un tappeto morbido e raffinato, magari anche antico. Il colore del tappeto può essere scelto in base ai propri gusti o allo stile dell’ambiente: se il luogo per esempio è poco luminoso si può posizionare un tappeto chiaro e luminoso.

 

In generale trovare la passatoia più adatta è molto difficile. Trovare il tappeto con le misure perfette può risultare problematico non tanto perché l’assortimento è molto vario, ma perché i corridoi sono tutti di lunghezze diverse e la possibilità di trovare il tappeto giusto è abbastanza ridotta, per non parlare della ricerca impegnativa.

Vediamo ora alcuni esempi di tappeti che possono avere una perfetta funzione di passatoia, nella speranza di dare un po’ di ispirazione.

 

Passatoie Malayer

 

passatoie malayer

I tappeti Malayer vengono prodotti nell’omonima città, non lontano da Hamedan, in Iran, luogo molto attivo nella produzione di tappeti. I tappeti Malayer vengono realizzati in lana su cotone ed hanno uno o più fili di trama a tesi di cotone robusto tra gli orditi (il che conferisce molta robustezza alla manifattura).

I colori utilizzati maggiormente sono di origine vegetale e sono il rosso ruggine, il blu, l’arancio ed il crema, sapientemente abbinati in motivi minuti e estremamente raffinati. I Malayer sono manifatture fini, dalla rasatura bassa e i formati più semplici da trovare sono quelli lunghi e stretti.

Gli esemplari più vecchi e antichi sono molto pregiati: alcuni tappeti di antica manifattura raggiungono le più alte vette di qualità, mentre i tappeti più recenti non sono cosi notevoli. Ecco il perché per esempio della grande differenza di prezzo tra le manifatture vecchie e antiche.

E’ nella località di Mishan che ancora oggi si eseguono i tappeti più belli della zona, finissimi ma robusti. Tipico di una Malayer Mishan (come vengono chiamati in ambito commerciale) è l’impianto a medaglione stellare e una composizione cromatica delicata.

Tra le passatoie della collezione Malayer si trovano veri e propri pezzi d’epoca dal fascino unico, come la manifattura dell’immagine sopra. Il tappeto proviene dall’Iran, ha dimensioni notevoli: 103 x 385 cm e possiede una elegante e complessa struttura geometrica, riposante e non aggressiva. Questo bellissimo Malayer può essere definito un tappeto persiano vecchio in quanto annodato nel periodo tra le due guerre e il tempo ha stemperato i colori rendendoli ancora più gradevoli alla vista. Un tappeto come questo Malayer può essere abbinato sì ad uno stile classico, ma le alternative sono tante e originali: un ambiente di montagna rappresenta per esempio quel tipico stile rustico che può essere completato da un tappeto vecchio persiano; ma anche un ambiente contemporaneo o moderno si presta ad un contrasto di stili e di contaminazioni d’epoca e di genere. Il tappeto deve essere in completa sintonia con l’ambiente in modo da creare la giusta atmosfera: il tappeto deve non solo essere di gradimento, ma anche e soprattutto deve essere coerente con l’ambiente. Il pezzo mostrato si trova nel punto vendita di Castelvetro, dove è possibile ammirarlo dal vivo e toccare con mano la morbidezza delle lane utilizzate.

Passatoie Bhadohi

 

Passatoie bhadohi

 

Se invece si apprezzano maggiormente le manifatture più contemporanee, i tappeti Bhadohi sono un’ottima soluzione: un vero Bhadhoi si riconosce dall’utilizzo del nodo persiano, dalle lane eccezionali, impreziosite dagli inserti in seta. I tappeti Bhadohi sono di ottima qualità e riescono a coniugare elegante bellezza e prezzo. Dotati di spiccata personalità, sono perfetti per la zone notte.

 

Per concludere ricordiamo che non è vero che più si calpesta un tappeto, più questo diventa bello ma è solamente grazie al tempo e alla luce che il tappeto acquista maggior bellezza e prestigio.

Infine le passatoie descritte in questo articolo sono annodate a mano e quindi il loro utilizzo sulle scale è altamente sconsigliato.

Il corridoio della zona notte non è un ambiente marginale della casa, ma la rete di collegamento tra varie stanze e per questo i tappeti per corridoi possono rappresentare un’idea originale per dare maggiore importanza a questa zona altrimenti in secondo piano. La combinazione di grigio melange e rosa rende questo tappeto passatoia Bhadohi tra i più belli all’interno della collezione e lo rende particolarmente adatto alla zona notte in quanto capace di dare luminosità. Un tappeto contemporaneo come questo Bhadohi è versatile e può essere inserito sia in contesti moderni sia in contesti più classici, sempre con un certo rigore estetico per mantenere armonia tra arredo e decorazioni. I tappeti sono dotati di loro personalità, proprio come ogni persona ha il suo carattere e gusto: per questo non è semplice dare regole di arredamento senza conoscere la persona e senza aver prima discusso che tipo di ambiente si intende creare. Il consiglio è allora quello di lasciarsi consigliare da un esperto e di fare prove con tappeti diversi, solo dal vivo si può percepire il carattere del tappeto nella sua pienezza.

 

CONDIVIDI
6 Commenti
  • Giusy ha detto:

    Queste passatoie sono adatte anche a luoghi pubblici come uffici oppure le consigliate più per appartementi?

    • admin ha detto:

      Buonasera,
      scusi il ritardo nel risponderLe.
      Per loro natura i tappeti a passatoia sono annodati per sopportare il calpestio di passaggio.
      In particolare sono molto attento a scegliere pezzi robusti con il nodo persiano vero sia nei tappeti antichi classici sia in quelli contemporanei.

  • Felice ha detto:

    Buongiorno, fate anche passatoie con dimensioni su misura?

  • SimonaR ha detto:

    Questo stile di tappeto mi ha sempre affascinato, ma non ho mai trovato il pezzo che per misure e stile mi convincesse ad acquistarlo. Ho letto nella conclusione che è sconsigliato utilizzarli sulle scale e mi chiedevo se il motivo fosse il rischio di rovinarli o semplicemente estetico.

    • admin ha detto:

      Per sua natura il tappeto persiano annodato a mano non è adattissimo ad essere sacrificato sulle scale, inoltre è molto difficile trovare la giusta misura.
      Un tempo su ampie scalinate era possibile ambientare gallerie di importanti lunghezze ma si è sempre preferito ed a mio avviso giustamente sistemare i tappeti al piano prima e dopo le scale.
      Consiglio comunque di dare un’occhiata ai tappeti passatoia e alle passatoie lunghe

Lascia un commento