X

Le più Antiche Manifatture Persiane

tappeto persiano
AUTORE:
DATA: 4 novembre, 2017
COMMENTI: 0

 

I tappeti persiani antichi che ancora oggi presentano un buono stato di conservazione e sono fruibili a terra, risalgono alla metà dell’800quelli precedenti sono pezzi da collezione o museo;vista la delicatezza del tessuto minato dal tempo, non si usano per arredare i pavimenti delle abitazioni,  non vanno calpestati e si possono apprezzare appesi a parete. I tappeti persiani più pregiati non venivano annodati per essere esportati ma per decorare le case dei sultani o le le moschee.  All’epoca il commercio di tappeti verso l’occidente non era ancora diffuso. I pregiati esemplari che possiamo trovare oggi ritrovati in occidente erano molto spesso regali fatti a personaggi importanti e influenti.

 

I più Antichi e Preziosi Tappeti Persiani

 

Kashan Mohtashem


tappeto persiano

Tra le manifatture più antiche e prestigiose che moranditappeti ha l’onore di ospitare nello store vi è un Kashan del maestro Mohtashen, uno  splendido ed emozionante tappeto del XIX secolo. Questo esemplare è caratterizzato da un’annodatura estremamente fine e compatta, che rende il tappeto ben sostenuto e morbido. Il nodo utilizzato è un Senneh asimmetrico aperto a sinistra. Il disegno essenziale raffigura rami di fiori e tulipani stilizzati, presenta un medaglione centrale di color blu scuro intenso una vera rarità nel panorama dei colori di origine vegetale.

————————————————————————————————————–

Kirman Raver

 

tappeto persiano

Tappeto persiano antico, proveniente dall’Iran meridinale dal tipico motivo floreale. Il tappeto, finissimo nell’annodatura, risale alla prima metà  del XIX secolo, ha colori intensi ed il vello è rasato basso. Il perfetto stato di conservazione di questa rara manifattura ci rende oggi fortunati spettatori di tanta bellezza. Si tratta di un esemplare veramente unico delle dimensioni insolite in un tappeto di questa epoca.(Cm 188 x 279). Il grande medaglione centrale anticipa le fantasie dei tappeti Laver della fine XIX ed inizio XX secolo.

tappeto persiano

Anche questo secondo Kirman annodato a Raver è un antico tappeto persiano proveniente dall’Iran. Di dimensioni ridotte rispetto al precedente, colpisce per l’elegante ricerca cromatica ed il sapiente accostamento delle sfumature del rosso sul fondo chiaro e il ricco disegno a tema floreale. Tutti i tappeti persiani antichi sono che vi stiamo mostrando, ovviamente annodati a mano, hanno lane tinte con colori vegetali, minerali o animali e risalgono al secondo e terzo quarto del XIX secolo.

———————————————————————————————————-

 

Tabriz

 

Tappeto Persiano

I tappeti del grande maestro Haji Jalili hanno una storia particolare e un fascino assolutamente unico.

Alla fine del XIX secolo, dopo un lungo periodo di calma, nella città persiana di Tabriz ha inizio una fiorente rinascita artistica legata alla produzione di tappeti. Una delle figure più importanti di questo revival fu proprio Haji Jalili, conosciuto ancora oggi per il suo incredibile approccio all’arte dell’annodare tappeti.  La  preferenza per le tavolozze di colori particolari, amava infatti accostare tra loro i colori più chiari (rosa, oro, grigio) e i disegni personalissimi, ricercati e curati nei minimi particolari lo hanno reso famoso come maestro del colore. I suoi tappeti di seta sono tra i più rinomati e ogni esemplare della sua bottega è ancora oggi di altissimo valore. A lui vengono attribuiti i più bei Tabriz annodati tra il 1870 e il 1890.

————————————————————————————————————–

Isfahan

 

tappeti persiani

Uno tra i più antichi e preziosi esemplari di tappeti persiani antichi è l’ Isfahan.  Annodato su telaio di legno, è caratterizzato da lane morbidissime, colori intensi e dal tipico tema floreale. Il pezzo si è mantenuto in un perfetto stato di conservazione nonostante l’età.

———————————————————————————————–

Senneh

 

tappeto persianoQuesto tappeto persiano antico provene dalle regioni del Kurdistan, regione che dopo la metà del XIX secolo divenne un polo di eccellenza dell’annodatura di tappeti. Tra le manifatture curde il finissimo Senneh che vi presentiamo è tra i più prestigiosi. Il tappeto ha un impianto classico con medaglione centrale e disegni minuti ad esagoni concentrici, il più grande dei quali copre l’intero campo ed è la base del tradizionale motivo Herati. La trama è singola e l’ordito di seta in cinque colori: queste caratteristiche tecniche rendono questo pezzo ricercato dai collezionisti.

 

CONDIVIDI

Lascia un commento