X

I Tappeti Contemporanei Come Opere d’Arte

Quaderno N 1
AUTORE:
DATA: 10 dicembre, 2016
COMMENTI: 2

Tappeti contemporanei

La nostra mente ci porta quasi inevitabilmente verso i bellissimi tappeti persiani antichi, i tappeti magici capaci di volare e portarci verso mete lontane da mille e una notte. Tuttavia, il mondo dei tappeti e molto più vasto e complesso, e offre infinite scelte per arredare con gusto ogni abitazione (appartamento, monolocale o villa che sia) o per ingrandire una già buona collezione con pezzi sempre più importanti. In questo articolo, si farà riferimento in particolare ai tappeti contemporanei, vere e proprie opere d’arte che potrete ammirare comodamente seduti sulla poltrona di casa o sul divano.

La peculiarità dei tappeti moderni e contemporanei è il modo in cui tradizione e innovazione si sposano per creare pezzi unici nel loro genere, dalla forte e complessa personalità. Le tecniche di annodatura manuale utilizzate sono le stesse tramandate dai migliori maestri annodatori, i materiali vengono scelti con cura e si preferiscono le tinte vegetali. I disegni invece nascono dalle menti creative degli artisti dei nostri tempi, sempre alla ricerca di nuove soluzioni decorative e nuovi canali di espressione creativa.

Di seguito un paio di esempi di tappeti contemporanei in cui i classici motivi decorativi sono stati ricreati da quadri di artisti o interpretati in chiave moderna.

 

Tappeti Contemporanei di Artisti e Designer

I tappeti contemporanei coniugano gli aspetti più antichi della tradizione orientale con il fascino dei dipinti, dei colori e delle forme pittoriche dei nostri giorni. In questo modo, troviamo fantastiche opere di artigianato realizzate a mano che reinterpretano la tradizione orientale in chiave moderna e personale. Ecco che, per esempio, un quadro astratto realizzato originariamente su tela da Daniela Marchetti viene riprodotto su un tappeto dal vello basso, o un’intera collezione di tappeti viene realizzata in chiave astratta, giocando sui colori e sulle forme che, un tempo, furono dei più grandi maestri pittori. I tappeti contemporanei permetteranno di arredare con gusto anche il più moderno degli ambienti, rendendolo degno di essere fotografato dalle più grandi riviste di design, senza rinunciare tuttavia alla classe e alla qualità tipiche dei tappeti antichi.

Quaderno N 1

 

Collezione Bhadohi

Il portabandiera dei tappeti contemporanei è senza alcuna ombra di dubbio la collezione Bhadohi. I tappeti appartenenti a questa linea sono realizzati con soffici lane rasate basse e con colori delicati, ideali per ambienti grandi e aperti. I disegni raffigurati sui Bhadohi prendono a modello i broccati e i damascati, emersi con vigore in epoca rinascimentale, rivisitandoli in chiave moderna e rendendoli perfettamente attuali.Tappeto Bhadohi tortora e grigio

La realizzazione dei tappeti Bhadohi, come tutti gli altri manufatti, parte dalla scelta della lana e della seta della migliore qualità e, attraverso la tintura delle fibre con colori naturali al 100%, arrivano all’annodatura realizzata da artigiani esperti, utilizzando il fine nodo persiano. Gli inserti di seta permettono ai ricami realizzati in lana di emergere sullo sfondo con forza e bellezza, non lasciando altra scelta se non quella di ammirali e toccarli con mano.

CONDIVIDI
2 Commenti
  • Francesco ha detto:

    Grazie per questo interessante articolo, è difficile trovare tappeti contemporanei di tale fattura e prestigio. Per quanto riguarda i tappeti Bhadohi, mi incuriosiva sapere da dove provengono la seta e lana che vengono utilizzate.
    Grazie

    • admin ha detto:

      Ringrazio per l’opportunità e vengo subito al sodo nella risposta. Il tappeto Tramato in fine cotone ritorto, trama ed ordito in cotone robustissimo di prima qualità, Ha il vello in Lana di pecore che vivono in alta quota quindi lana serica luminosa e robusta. La parte più luminosa del vello è stata annodata con seta di bamboo uno speciale filato sintetico di ultima generazione. Le percentuali sono 20% cotone, 60% lana 20% bamboo silk.

Lascia un commento